| HOME |   | CONTATTI |   | LINKS |   | AREA RISERVATA |  
I MODULI

I nostri servizi

Rifiuti
Bonifiche Siti Contaminati
Impianti di smaltimento
Acque
Alimenti - HACCP
Sicurezza
Formazione
Approfondimenti
Osservatorio Scientifico
Software Gestione Rifiuti
 
L'evoluzione dell'approccio normativo e di verifica finalizzato al controllo alimentare
La sicurezza alimentare è arrivata ad una svolta. Con l’entrata in vigore del “Pacchetto Igiene” si può dare inizio ad una ristrutturazione e ad un miglioramento considerevole del mercato europeo e di ogni singolo Stato membro CE in termini di igiene e sicurezza alimentare.
Tale rivoluzione legislativa ha modificato radicalmente le regole in materia di igiene e controllo ufficiale degli alimenti, sia per i produttori, che per i funzionari pubblici.

Il sistema dell’autocontrollo, il metodo HACCP e le innovazioni riguardanti il controllo ufficiale delle derrate alimentari, hanno generato nella seconda metà degli anni ‘90 una grossa rivoluzione per quanto concerne gli alimenti e la loro sicurezza tanto da modificare e iniziare una nuova strategia di mercato tra i paesi membri della Comunità Europea.

Queste novità non sono bastate però a coprire tutte le carenze della sicurezza alimentare, scaturendo criticità che hanno causato nuove necessità per la sicurezza alimentare.
Ad aggravare per di più la situazione è stato il sorgere di alcune emergenze sanitarie in tutta Europa (BSE; diossine nel pollame; CocaCola; Afta epizootica; Aviaria), scaturendo delle vere e proprie crisi nel sistema della sicurezza delle produzioni alimentari, determinando uno scollamento fra il consumatore e l’industria.

È chiaro che queste emergenze sanitarie, comunque non riconducibili essenzialmente al sistema autocontrollo, hanno provocato a livello del commercio europeo, notevoli disagi, sia economici che in termini di sicurezza alimentare in tutta la Comunità europea.

Occorre quindi ristabilire un sistema di garanzia per offrire determinati standard di sicurezza atti a ridare credibilità agli operatori e al consumatore prendendo in considerazione il prodotto lungo tutta la filiera (dai campi alla tavola).

Il nuovo modello della Comunità Europea non è più finalizzato al solo rispetto delle leggi, ma si basa anche su un nuovo modo di gestire il processo produttivo ed assicurare la qualità intesa come salubrità dell’alimento ma anche come idoneità dei risultati raggiunti.

Un’imprescindibile novità della nuova legislazione è l’utilizzo delle tecniche di Audit come strumento di controllo: tale strumento di analisi e valutazione è la dimostrazione di come si voglia riacquistare la fiducia del consumatore senza promettere falsità ma dimostrando una volte per tutte un efficace ed efficiente sistema di sicurezza, garantito anche da un nuovo e migliore rapporto tra auotorità/operatori alimentari/liberi professionisti.
 
 


 
 
Creato da CETLab Snc ® Morandini Consulting Tutti i diritti sono riservati   P.Iva 01302030513